11 gennaio 2007

Papata 14 - Che ci facevano là?

Ieri la Commissione Giustizia del Senato, presieduta da Cesare Salvi, ha cominciato l'esame delle diciannove proposte di legge depositate in materia di unioni civili. Oggi la maggioranza si riunisce a Caserta e, secondo alcuni, non discuterà di PaCS. All'interno della compagine governativa è in corso una lotta tra le ministre Pollastrini e Bindi, poiché quest'ultima chiede di riconoscere meno diritti possibili alle coppie di fatto.
Chi manca? Ah, eccolo: non bisogna attribuire "impropri riconoscimenti giuridici" a "forme di unione" diverse dal matrimonio perché sarebbero "pericolosi e controproducenti" e finirebbero "inevitabilmente per indebolire e destabilizzare la famiglia legittima fondata sul matrimonio".
Sono le grandi novità uscite dalla bocca di Benedetto XVI. L'occasione per l'ennesimo sproloquio? L'incontro in Vaticano per gli auguri di buon anno con il sindaco di Roma Veltroni, il presidente della Provincia di Roma Gasbarra e il presidente della Regione Marrazzo. Domanda: non poteva mandargli una cartolina?

2 commenti:

Teo ha detto...

Appena rientrato a casa - e connesso - ho letto l'ultimo affondo del Papa sui PaCS. Ero sicuro avresti postato qualcosa. E siamo a 14, come dici tu. Fino a quando ne avremo?

samuelesiani ha detto...

sarà molto molto dura con senatori della maggioranza come la Binetti. Siamo in totale balia dei guelfi. o dei teocon, se preferisci (che l'unione di quei due termini fa ancora più paura...).
Piacere d averti conosciuto.