04 ottobre 2006

Saremo fuggiasche...

Froci e lesbiche, bisessuali e transessuali dello stivale intero, se ancora non lo avete fatto, preparate le valigie. Sfiducia nei confronti della nostra classe politica? Impossibilità d’intravedere all’orizzonte anche il più piccolo barlume di speranza che venga approvata una legge sui pacs?
Non proprio o, almeno, non solo. L’invito è, piuttosto, a programmare un viaggio in Spagna per l’estate del prossimo anno. È a Madrid, infatti, che si svolgerà, dal 21 giugno al 1° luglio, l’Europride 2007. Dal 6 all’8 ottobre prossimi, invece, è in programma, sempre nella capitale spagnola, la Tredicesima Conferenza Internazionale dell’EPOA, l’associazione dei pride europei, alla quale parteciperanno quindici paesi.
L’organizzazione dell’Europride di Madrid è stata affidata dalla stessa EPOA al sindacato delle imprese gay e lesbiche di Madrid (AEGAL), al Collettivo di lesbiche, gay, transessuali e bisessuali di Madrid (COGAM) e all’associazione glbt nazionale FELGT. Quest’ultima, in particolare, auspica che l’Europride “serva da stimolo affinché le conquiste legali e sociali ottenute in Spagna si estendano al resto del continente. L’Europride 2007 è una vetrina mondiale e una opportunità unica perché i governi si rendano conto del fatto che non esiste democrazia senza uguaglianza”. E speriamo che la lungimiranza di Madrid contagi almeno un po’ la politica italiana.
In ogni caso, voi tenetevi pront*!

Fonte: FELGT.

4 commenti:

Teo ha detto...

Bell'iniziativa! Ci sarò con lo spirito. Anche se non passa minuto nel quale non pensi a tutte le persone che si amano e sono state costrette a lasciare l'Italia a causa del Vaticanocentrismo della nostra classe politica.

Un abbraccio da Oltreoceano.

M@rchino ha detto...

teniamo duro... (non c'è doppio senso... o forse si???)

inquiline ha detto...

Ciao, ti scrivo per invitarti ad una installazione di conterranei, anch'essi emigranti ma non a parigi, ahimé, domani sera, notte bianca, qui:
Square Georges Cain, 3° arrondissement, Marais area, Paris.
Sarà un giardino sonoro, le specifiche le trovi su www.giardinosonoro.it. Ok, volevo mandarti un pvt ma non ho trovato come...

Gabriele ha detto...

Ehilà, scusate per questa risposta tardiva, ma ero in un posto dove notoriamente non esistono connessioni a internet: Stoccolma... vi dirò.
@ Marchino: finalmente, dopo tante letture sporadiche del tuo blog, ho trovato il feed rss, perciò a partire da ora sei abile e aggregato!
@ Inquiline: grazie per la segnalazione, ma, come ho detto, non ero a Parigi. Per mandare un'email, guarda nel profilo.